Giornata della memoria e dell’impegno
Giornata della memoria e dell’impegno
Si ricordano le vittime delle mafie
Centro Balducci - Lunedì 21 marzo ore 18.00

Centro Balducci - Lunedì 21 marzo 2011 ore 18.00

La giornata del 21 marzo, primo giorno di primavera, è il momento che Libera dedica alla memoria di tutti coloro che hanno dato la vita nel nostro Paese per contrastare le Mafie. La celebrazione nazionale è anticipata a sabato 19 marzo a Potenza.

È questa l’occasione nella quale Libera rilancia ogni anno un impegno che non deve venire mai meno. In continuità con le altre edizioni, il 21 marzo 2011 ribadisce con forza la voglia di tanti di essere contro tutte le mafie, contro la corruzione politica e gli intrecci clientelari che alimentano gli affari delle organizzazioni criminali e l’illegalità, e di voler continuare a costruire percorsi di libertà, cittadinanza, informazione, legalità, giustizia, solidarietà. Vivere la memoria per essere memoria nel nostro impegno quotidiano per la giustizia e la legalità.
Si inizierà con la riflessione proposta da Francesco Zinzone, referente del coordinamento provinciale di Libera di Udine, e di don Pierluigi Di Piazza, responsabile del Centro Balducci.
Seguirà la lettura degli oltre 800 nomi delle vittime delle mafie, da parte di 28 persone: Francesco Zinzone, referente di Libera per la provincia di Udine; Luisa Zinat di Libera; don Pierluigi Di Piazza, responsabile del Centro Balducci e Angelo Failutti, presidente dello stesso; Furio Honsell, sindaco di Udine, Nicola Turello, sindaco di Pozzuolo del Friuli; la prof. Marina Brollo per l’Università di Udine; Marino Visentin, presidente di Legambiente; Lorenzo Croattini, presidente della Bottega del Mondo; Mariolina Meiorin delle Donne in nero; Franca Gallo per la FLC CGIL; Stefano Floreani del sindacato della Polizia SILP; Claudio Palmisciano della CISL; Abdou Faye della CGIL; Antonio Ferraioli dell’AGESCI; Gianpaolo Carbonetto, giornalista; altre persone associate a Libera.
Ciascuna/o dopo la lettura accenderà un lumino e lo porrà accanto agli altri, come segno della memoria viva delle vittime, della speranza e dell’impegno. Saranno lette anche alcune testimonianze significative.
Si invita alla partecipazione di un momento così profondo e importante.


DAL SITO DI LIBERA

19-21 marzo 2011 in Basilicata: il perché è nei nomi

Narra un'antica leggenda che qualche millennio fa un popolo migrante attraversando il sud del nostro Paese si trovò a percorrere quella vasta zona di terra che si estendeva tra il Mar Tirreno e il Mar Ionio, quella che oggi include anche parte del Cilento, dell'Irpinia, dell'alta Calabria fino al golfo di Taranto. Una terra di boschi, di fiumi e di monti, ma che colpì quella gente perché da questa terra vedevano sorgere il sole; si fermarono, dunque, e la chiamarono Lucania, cioè "terra di luce".

>>Continua...


Calendario
<< < ottobre 2021 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
Promozione Culturale
Ultime Notizie
Eventi futuri
Agenda anno in corso
Storico Eventi
Convegni
Premio Honor et Dignitas
 
I nostri percorsi
Riflessioni di Don Pierluigi Di Piazza
Immigrazione
Pace
Presentazione libri
Rete di diritti di cittadinanza
Video
 
Associazione - centro di accoglienza "E. Balducci" ONLUS
Piazza della Chiesa, 1 - 33050 Zugliano (Udine)
email: segreteria@centrobalducci.org