Happening pro Referendum del 12 e 13 giugno
Happening pro Referendum del 12 e 13 giugno
Perché la democrazia si costruisce tutti insieme
Udine - Piazza XX Settembre - Venerdì 27 maggio
Appuntamento in Piazza XX Settembre: ore 18.00
Inizio dell’evento: ore 19.00

Sarà come un gioco, che non ha un limite di partecipanti, ma anzi: più si è, meglio è!

Le regole del gioco
(uno di noi farà da regista, dando indicazioni per i tempi e per i cambi)

Parte 1: Nucleare
  1. Il Vortice: una persona siede al centro della piazza con una campana tibetana e inizia a suonarla circolarmente. Gli altri, disposti ai lati della piazza, si avvicinano al centro uno alla volta  e iniziano a girare intorno al suonatore di campana. Finché ci sarà un GONG! E tutti ci si ferma. Un respiro e tutti a terra allo stesso momento. Importante: tutti a pancia in su!
  2. I sopravvissuti: una persona si alza e cammina tra i distesi, finché ne sceglie uno, lo prende per un braccio e lo solleva. Si sale in controbilanciamento, così che quando la persona distesa sale, chi l’ha sollevata scende. In questo modo abbiamo sempre una sola persona in piedi che cammina tra i distesi.
  3. Frozen: tutti camminano, poi uno decide di fermarsi dritto in piedi (congelato, frozen). Chi gli è vicino (2, 3 persone) gli si posiziona dietro in piedi; chi è più lontano si mette in posizioni di protezione e vi rimane (tableau). Quando si è creata questa sorta di fermo immagine, chi è dietro alla persona “frozen” la prende dalle spalle e la tira giù a terra accompagnandola.
  4. Nucleo: chiunque voglia, in qualsiasi momento della fase Frozen, può chiamare “Nucleo! “Questo segnale indica che ci si avvicina tutti al centro e ci si muove sfiorandosi, senza contatto fisico. Chiunque voglia, poi, torna a chiamare “Frozen!” E questa è l’indicazione che si ritorna al punto 3.
  5. Cerchio: tutti in un cerchio stretto; quando tra due persone avviene un incontro di sguardi, quelle persone si scambiano di posto, attraversando il centro del cerchio nella maniera che preferiscono (camminando, correndo, danzando,…). Ad ogni scambio di posto, il cerchio si allarga di un passo, fino a diventare larghissimo e a quel punto inizia invece a restringersi, con la stessa modalità (un passo ad ogni scambio di posizione). E così via per un po’ di volte, finché, una volta arrivati al cerchio stretto, ci si scioglie tutti insieme a terra.
Da qui, si riprende la sequenza a partire dal punto 2, I sopravvissuti.

Parte 2: Acqua (con il telo elastico di lycra)

  1. Da goccia a mare: 4 persone con il telo di lycra arrotolato a pergamena, lo tengono ai 4 lati e, danzando con questo, si avviano al centro della piazza. Via via srotolano sempre più il telo. Uno alla volta, gli altri prendono il telo ai lati, finché tutti lo tengono su tutti i lati. Danza tutti assieme tenendo e tirando il telo.
  2. Sott’acqua: chiunque voglia, quando vuole, stacca la presa e, passando sotto al telo teso, ne raggiunge il lato opposto (ogni volta tutti quanti si risistemano di posto, affinché non resti un buco nel posto lasciato vuoto dalla persona passata sotto al telo). Chi passa sotto al telo lo fa piano, spingendo da sotto contro la superficie del telo stesso, così da creare sagome che emergono.
  3. Galleggiare: i più leggeri si stendono sopra al telo, mentre gli altri lo tengono teso e muovono la persona che vi è di stesa sopra.
  4. Tra le onde: a turno, 2 – 3 persone entrano dentro al telo tenuto teso da tutti gli altri e giocano, danzano a contatto con le superfici tese del telo stesso. A turno si fa cambio con altre persone.
  5. Bruco: tutti prendono un lembo del telo con la mano destra, si girano verso destra e prendono l’altro lembo del telo con la sinistra. In fila si cammina in cerchio, alzandosi e abbassandosi a turno, in modo da creare, visto da fuori, l’effetto di un bruco che cammina.
  6. Tutti dentro: al segnale, tutti portano con la mano destra un lembo del telo alla caviglia e si portano in piedi. In questo modo tutto il telo è teso sul retro del corpo. Da qui si gioca a sbucare con la testa fuori dal telo, poi a riimmergersi. Si gioca!
In questa maniera termina il gioco, con un segnale del regista che dà il tempo per arrivare a conclusione e uscire dal telo di lycra.

Calendario
<< < giugno 2024 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
Promozione Culturale
Ultime Notizie
Eventi futuri
Agenda anno in corso
Storico Eventi
Convegni
Premio Honor et Dignitas
 
I nostri percorsi
Riflessioni di Don Pierluigi Di Piazza
Immigrazione
Pace
Presentazione libri
Rete di diritti di cittadinanza
Video
 
Associazione - Centro di Accoglienza "E. Balducci" ODV ETS
Piazza della Chiesa, 1 - 33050 Zugliano (Udine)
email: segreteria@centrobalducci.org