SIRIA, UNA SOCIETÀ CHE RESISTE
SIRIA, UNA SOCIETÀ CHE RESISTE
Tra Asad e oscurantismo
Centro Balducci, Venerdì 21 marzo, ore 20.30
SIRIA, UNA SOCIETÀ CHE RESISTE
Tra Asad e oscurantismo
Centro Balducci, venerdì 21 marzo 2014, ore 20.30

In Siria in tre anni di violenze sono state uccise oltre 130mila persone, tante quante sono state all'incirca uccise in quindici anni di guerra civile in Libano (1975-90). Interi quartieri di località millenarie sono stati rasi al suolo in modo sistematico con ogni tipo di arma convenzionale. Milioni di persone hanno abbandonato le loro case e una vera e propria pulizia socio-confessionale è in corso nelle regioni più sensibili del Paese. Decine di migliaia di jihadisti, sunniti e sciiti, sono accorsi da ogni angolo del pianeta a sostegno di quella o quell'altra potenza coinvolta nel conflitto. Come da decenni, la Siria è al centro degli equilibri mediorientali, eppure la questione siriana continua a rimanere lontana dall’attenzione dei grandi media e di gran parte della pubblicistica accademica. Questo volume intende fornire gli strumenti per indagare le cause interne che hanno determinato lo scoppio della rivolta nella primavera del 2011: un fenomeno senza precedenti per estensione geografica e temporale. E intende farlo tramite una lettura della storia moderna e contemporanea siriana. I richiami all’attualità sono presenti, ma anche in questa seconda edizione essi forniscono il pretesto per approfondire quelli che, a distanza di oltre tre anni dalle prime proteste popolari, rimangono i temi cruciali della questione: la reale struttura di potere in piedi da quasi mezzo secolo; la presunta «laicità» di un regime descritto come «protettore delle minoranze confessionali dalla minaccia fondamentalista»; i fattori socio-economici del dissenso delle zone periferiche e rurali a maggioranza sunnita; il ruolo delle potenze regionali e internazionali nell'influire sugli equilibri della rivolta armata e sulla sua graduale radicalizzazione confessionale. Affrontare questi temi è necessario per tentare di immaginare la Siria di domani. Perché oltre gli Asad non c'è solo al Qaida e il caos.


Introduce: Matteo Valentinuz

Intervengono:
  • EVA ZIEDAN, archeologa siriana impegnata nel sostegno alla società civile siriana
  • LORENZO TROMBETTA, studioso di Siria contemporanea, corrispondente ANSA dal Medio Oriente e autore del volume "Siria, dagli ottomani agli Asad. E oltre" (Mondadori Università, 2013).

Lorenzo Trombetta è studioso di Siria contemporanea: dopo aver indagato nella sua tesi di laurea il ruolo della propaganda nell’era del Ba‘th, ha dedicato la tesi di dottorato, discussa alla Sorbona di Parigi, all’analisi della struttura del potere dominato dalla famiglia Asad. Arabista, ha vissuto per lunghi periodi a Damasco, dove ha perfezionato la conoscenza dell’arabo studiato alla scuola orientalistica di Roma. Giornalista professionista, dal 2005 vive stabilmente a Beirut dove è corrispondente per l’agenzia di notizie «Ansa» e per LiMes». Alla Siria ha dedicato capitoli in volumi collettanei e numerosi articoli accademici e divulgativi apparsi su diverse riviste italiane e straniere.

Per eventuali approfondimenti, segnaliamo il sito SiriaLibano di Lorenzo Trombetta



Scarica PDF (252kB)
Calendario
<< < dicembre 2021 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
Promozione Culturale
Ultime Notizie
Eventi futuri
Agenda anno in corso
Storico Eventi
Convegni
Premio Honor et Dignitas
 
I nostri percorsi
Riflessioni di Don Pierluigi Di Piazza
Immigrazione
Pace
Presentazione libri
Rete di diritti di cittadinanza
Video
 
Associazione - centro di accoglienza "E. Balducci" ONLUS
Piazza della Chiesa, 1 - 33050 Zugliano (Udine)
email: segreteria@centrobalducci.org