ROMAYNE WHEELER
ROMAYNE WHEELER
Concerto di pianoforte
Centro Balducci, mercoledì 11 maggio, ore 20.30
ROMAYNE WHEELER
Concerto di pianoforte
Centro Balducci, mercoledì 11 maggio 2016, ore 20.30
Si può aiutare in modo concreto il popolo Tarahumara facendo una donazione questa sera, magari portando a casa un cd come ricordo
(altra modalità di aiuto in fondo alla pagina)

Concerto di Romayne Wheeler, il pianista della sierra, compositore e poeta.

Programma

PRIMA PARTE – REPERTORIO CLASSICO PIANISTICO
  • F. Mendelssohn Bartholdy - Rondo Capriccioso, Opus 18
  • F. Liszt -  Leggenda di San Francesco di Paola che cammina sulle onde 
  • G. Gershwin - "Rapsodia in Blue" – versione originale per pianoforte

INTERMEZZO

SECONDA PARTE – COMPOSIZIONI DI ROMAYNE WHEELER
  • Canto de cuna para mi gatita
  • Huapango del Álamo
  • I quattro punti cardinali della croce preispanica Raràmuri
    • Kórima -  Contento compartiendo - Pastorale
    • Kiríame - Sereno y humilde - Cajita de música
    • Ganíriame - Feliz - Danza del borrego
    • Iwiga - El Aliento Eterno  - El vuelo del alma
  • F. Tárrega-R. Wheeler - "Recuerdos de la Alhambra" (l'anteprima su Youtube)
Altri video su Youtube
Romayne Wheeler -El pianista de la Sierra Rarámuri A.C.
Romayne Wheeler, Punto de partida, Televisa


ROMAYNE WHEELER, il pianista della sierra

Romayne Wheeler nasce nel 1942 in California. Pianista, compositore e poeta, riceve le sue prime influenze musicali in America Latina, dove apprende l’importanza del rapporto tra musica, natura e origini dell’uomo. Dopo dodici anni di studio a Salisburgo e a Vienna, si laurea in composizione presso la “Wiener Musikhochschule” e in pianoforte presso il “Wiener Musik Konservatorium” di Vienna.

Dal 1968 esegue concerti in Europa, Canada, Stati Uniti, Messico, Vicino Oriente, Iran e Cina. I suoi viaggi lo portano a prendere coscienza dell’intimo legame tra il mondo naturale e quello spirituale. Fondamentale nel suo percorso artistico sarà l’incontro con il popolo degli Hopi, indigeni del Gran Canyon dell’Arizona, durante uno studio sulle loro danze Kachinas.

In uno dei suoi numerosi viaggi conosce il padre gesuita Luis Verplancken che lo introduce al mondo dei Tarahumara, abitanti della regione della Barranca del Cobre e del Canyon de Batopilas, nello stato del Chihuahua in Messico. Viene accolto da varie famiglie di Munerachi che lo adottano gradualmente rendendolo a poco a poco partecipe della loro quotidianità.

Dal 1980 al 1992 Wheeler visita regolarmente la comunità Tarahumara, vivendo due mesi all’anno in una delle caverne più impervie del Canyon. Nel 1992 decide di trasferirsi definitivamente nella Sierra e di lasciarsi alle spalle i vantaggi -e gli svantaggi- della civiltà moderna. Da oltre vent’anni Romayne Wheeler vive in un’abitazione isolata all’interno dei Canyon nella comunità dei Tarahumara, sperimentando e assimilando il loro modo di interpretare e concepire la vita e musica.

Wheeler si allontana periodicamente dalla Sierra Tarahumara per tenere i suoi concerti di pianoforte in tutto il mondo, spettacoli il cui ricavato è destinato quasi esclusivamente alla comunità Tarahumara di Munerachi con la quale vive e che comprende 360 famiglie sparse fra gli altipiani e le gole della Sierra.

"I Rarámuri - afferma Wheeler- sono esseri speciali che vivono secondo valori elevati di cui i moderni cittadini hanno disperatamente bisogno per trovare una soluzione al loro caos. Lo studio della loro vita interiore è di gran valore nel chiarire la vita moderna perché potrebbero renderci consapevoli di un modo di vedere più sano, più umano. La maggior parte di noi è così impigliata nel nostro 'altamente civilizzato' mondo moderno che siamo scarsamente capaci di una reazione spontanea, naturale. Ognuno necessita di uno spazio intorno e dentro per potersi sviluppare. I Rarámuri hanno mantenuto questa libertà interna ed esterna fino ai nostri giorni. E’ per questa ragione che sembrano così in pace con se stessi."

Gran parte del ricavato dei concerti di Romayne Wheeler ha sostenuto la “Clinica Santa Teresita”, fondata nel 1965 da padre Verplancken nella cittadina di Creel, con speciale attenzione alle cure dei bambini Tarahumara. Il denaro raccolto da Wheeler viene inoltre destinato all’acquisto di materiali essenziali per le cure odontoiatriche, coperte, prodotti alimentari e attrezzature agricole.  Dal 2000 Wheeler si è impegnato per la costruzione di una piccola clinica, già operativa, situata nella Sierra. La clinica (chiamata “karí Owáame” – che significa “casa di guarigione”) è un piccolo poliambulatorio. I costi principali da sostenere sono costituiti da: compenso del medico che opera in clinica, compenso di un maestro d’asilo, approvvigionamento di medicinali e dispositivi medicali, acquisto di scorte alimentari e di tubature e taniche per il trasporto e la raccolta dell’acqua.

Wheeler inoltre aiuta la comunità a far fronte ai difficili periodi di siccità e sostiene i ragazzi Tarahumara che desiderano continuare a studiare dopo la scuola primaria. Un’appropriata educazione potrà consentire a questi giovani di raggiungere un livello più elevato di comprensione del mondo in cui vivono per affrontare con consapevolezza i problemi del popolo Tarahumara e tutelarne i diritti.


Si può aiutare in modo concreto il popolo Tarahumara facendo una donazione questa sera, magari portando a casa un cd come ricordo.
Per chi è interessato è possibile effettuare una donazione tramite bonifico bancario al conto intestato all’associazione di Wheeler.
Affinché il bonifico internazionale venga processato correttamente è bene inserire tutte le informazioni qui sotto riportate:
Banca: SCOTIABANK
Indirizzo filiale: Sucursal Torre Mayor. Paseo de la reforma 505, Juárez Plaza México, D.F.
Intestatario: Tarahumara Relief Fund
Numero conto: 00106014402
CLABE (“IBAN messicano”): 044180001060144027
SWIFT: MBCOMXMM





Scarica PDF (655kB)
Calendario
<< < febbraio 2024 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29    
 
Promozione Culturale
Ultime Notizie
Eventi futuri
Agenda anno in corso
Storico Eventi
Convegni
Premio Honor et Dignitas
 
I nostri percorsi
Riflessioni di Don Pierluigi Di Piazza
Immigrazione
Pace
Presentazione libri
Rete di diritti di cittadinanza
Video
 
Associazione - Centro di Accoglienza "E. Balducci" ODV ETS
Piazza della Chiesa, 1 - 33050 Zugliano (Udine)
email: segreteria@centrobalducci.org