EPIFANIA DELLA TERRA
EPIFANIA DELLA TERRA
L’appello dei Beati i Costruttori di Pace
6 gennaio 2018
EPIFANIA DELLA TERRA
L’appello dei Beati i Costruttori di Pace
6 gennaio 2018

L'invito dei Beati i Costruttori di Pace e di don Albino è per tutti, non soltanto per gli ecologisti, così come il motivo e l'urgenza delle condizioni della terra riguardano ciascuno personalmente.

Epifania: è un segno naturale, una stella, accolto da poche persone. Riesce a scombinare i giochi del potere e indicare il percorso di una storia nuova e bella per tutti, pur se faticosa e piena di difficoltà.
Anche noi abbiamo bisogno di cogliere il valore dei segni che ci vengono dalla natura. Sono segni forti e urgenti.
Partiamo da una realtà devastata, che penetra nella nostra vita quotidiana con l'aria che respiriamo l'acqua che beviamo e il cibo che assumiamo. Abbiamo bisogno tutti di comprendere che quando parliamo della Terra e di come la trattiamo, parliamo delle nostre persone, della nostra vita, in particolare di quella dei bambini e del loro futuro.
E di cammino, a piedi, toccando terra, ne abbiamo tanto da fare assieme per passare:
  • dalla Terra oggetto, alla Terra soggetto con diritti;
  • da proprietà privata assoluta, a bene comune di tutti e per tutti;
  • da miniera inesauribile di risorse per le nostre produzioni e trasformazioni, a placenta universale per la generazione e rigenerazione della vita di tutti gli esseri, in tutte le sue forme ed espressioni;
  • da discarica di tutti i nostri rifiuti, a organismi resilienti di reintegro degli elementi vilali;
  • da attività di sfruttamento sia industriale, che agricolo per speculazioni economico-finanziario con continuo consumo di suolo, a recupero di terreno coltivabile e restituzione della bellezza del paesaggio.
Partiamo dall'acqua inquinata dai PFAS e dal territorio ferito e avvelenato non per esaurire il nostro impegno e la nostra attività sull'acqua e sull'Autostrada Pedemontana veneta, quanto per prendere coscienza della situazione drammatica e dell’urgenza del nostro impegno condiviso su tutto il territorio.
Sapendo che la Terra non comprende né i nostri dibattiti, né le nostre prediche, ma solo i nostri comportamenti; sapendo che alla Terra, in questo momento va data precedenza assoluta su tutte le attività antropiche, per quanto belle e importanti.
Invitiamo tutte le persone, nella forma più pressante e universale possibile. chiedendo a tutti di andare oltre alle proprie identità politiche, sociali e religiose. Non si tratta di vincere, ma semplicemente di vivere; ci riguarda tutti indistintamente.

Iniziamo il nuovo anno con una buona notizia per tutti.
Auguri.
Beati i costruttori di pace

L'incontro sarà sabato 6 gennaio alle ore 14 festa dell'Epifania in località Tezzon alle Poscole di Castelgomberto
Cell. Di don Albino: 348 2641230

Calendario
<< < novembre 2018 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
Promozione Culturale
Ultime Notizie
Eventi futuri
Agenda anno in corso
Storico Eventi
Convegni
Premio Honor et Dignitas
 
I nostri percorsi
Riflessioni di Don Pierluigi Di Piazza
Immigrazione
Pace
Presentazione libri
Rete di diritti di cittadinanza
Video
 
Associazione - centro di accoglienza "E. Balducci" ONLUS
Piazza della Chiesa, 1 - 33050 Zugliano (Udine)
email: segreteria@centrobalducci.org