NEGLI OCCHI E NEL CUORE
NEGLI OCCHI E NEL CUORE
I Gentilli, ebrei friulani testimoni della Shoah
Udine e Tricesimo, 26 e 27 gennaio 2018
NEGLI OCCHI E NEL CUORE
I Gentilli, ebrei friulani testimoni della Shoah
Udine e Tricesimo, 26 e 27 gennaio 2018

Presentazioni del libro di Valerio Marchi "NEGLI OCCHI E NEL CUORE. I Gentilli, ebrei friulani testimoni della Shoah". Kappa Vu Storia (2017).

Il libro verrà presentato a:

UDINE venerdì 26 gennaio 2018, alle ore 18.00
presso la Sala Ajace - accesso Loggia del Lionello / piazza Libertà

Dialoga con l'Autore
Paolo Ferrari

Letture di Alessandra Pergolese e Michela Marchi

Con il patrocinio del Comune di Udine

Evento inserito all'interno del programma delle celebrazioni del Giorno della Memoria 2018 del Comune di Udine


TRICESIMO sabato 27 gennaio 2018, alle ore 18.00
presso la Sala Consiliare del Comune

Dialoga con l'Autore
Alessandra Kersevan

Letture di
Alessandra Pergolese e Michela Marchi

Con il patrocinio del Comune di Tricesimo

Evento promosso dall'associazione Le Nuove Querce in collaborazione con l'ANPI


Documentatissimo e appassionante questo viaggio che Valerio Marchi compie nelle memorie di una famiglia ebraica friulana, i Gentilli, frugando fin dentro le pieghe delle loro tasche, come recita un modo di dire della tradizione Yiddish. Si delinea così la polimorfa e ricca storia di donne e uomini la cui vita si è intersecata con i luoghi in cui sono vissuti e con i tempi che li hanno segnati, nel bene e nel male, fino a confondersi con i profili dei paesaggi e delle case in cui hanno dimorato.
È difficile estrarre qualche esempio fra i tanti che il libro ci offre. Basti ricordare allora Giuseppe Gentilli (1849-1911) e sua figlia Maria (1885-1944), attraversati a loro modo dalla Storia, nelle intersezioni che la vita offre nel suo complicato fluire. Il primo, uomo semplice e mansueto, per tutti «un omp just» («un uomo giusto»), vive e muore in pace nella sua San Daniele del Friuli. La seconda viene travolta dalla Shoah: prelevata da Spalato con il marito Vittorio Morpurgo e la figlia Tina, morirà ad Auschwitz; altri due loro figli – Giuseppe e Silvana – si uniranno invece alla Resistenza jugoslava, sopravvivendo al conflitto. I figli di Silvana vivono oggi negli Stati Uniti, dimostrando l’assunto straordinario secondo cui anche la più piccola comunità diventa il centro del mondo, l’omphalos, l’ombelico di cui cantavano i greci antichi e da cui si irradiano i cerchi infiniti dell’agire umano nel tempo e nello spazio.


Angelo Floramo


Calendario
<< < novembre 2018 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
Promozione Culturale
Ultime Notizie
Eventi futuri
Agenda anno in corso
Storico Eventi
Convegni
Premio Honor et Dignitas
 
I nostri percorsi
Riflessioni di Don Pierluigi Di Piazza
Immigrazione
Pace
Presentazione libri
Rete di diritti di cittadinanza
Video
 
Associazione - centro di accoglienza "E. Balducci" ONLUS
Piazza della Chiesa, 1 - 33050 Zugliano (Udine)
email: segreteria@centrobalducci.org