Progetto DRAKE
Progetto DRAKE
agricoltura sostenibile per i bambini della pediatria di Kimbondo
Finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia
Progetto DRAKE
agricoltura sostenibile per i bambini della pediatria di Kimbondo
Finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia

La Repubblica Democratica del Congo (RDC) figura al 176° posto nella classifica dell’Indice di Sviluppo Umano stilata dalle Nazioni Unite (ISU 2015, UNDP). Il 63,6% della popolazione vive sotto la soglia di povertà e il 36,7% della popolazione in condizioni di estrema povertà. Il 43% dei bambini tra i 6 e i 59 mesi soffre di malnutrizione cronica e si stima, per la RDC, un deficit di produzione di cibo del 30-40%. Il problema della malnutrizione si aggrava mano a mano che ci si allontana dalla città e dai mercati principali.

La Pediatria di Kimbondo, chiamata “Hopital Maman Koko”, nasce negli anni ’80 nella periferia di Kinshasa, Repubblica Democratica del Congo, per opera di Padre Hugo Rios, missionario claretiano cileno e della Dott.ssa Laura Perna, pneumologa senese che, ormai anziana, veniva da tutti chiamata “Maman Koko”, Signora Nonna.

Nato come piccolo dispensario per fornire cure gratuite ai bambini delle famiglie più povere di Kinshasa, col tempo si è sviluppato fino a diventare un ospedale composto da 7 padiglioni, accanto ai padiglioni ospedalieri sorgono anche altre strutture, le case d’accoglienza dove vengono accolti moltissimi bambini orfani o abbandonati che necessitano di cure: bambini con patologie croniche, malformazioni, malattie infettive o disabilità di vario genere. Durante questi anni, la Pediatria ha fornito cure gratuite a milioni di persone e ad oggi accoglie, come una grande famiglia, circa 500 bambini e ragazzi orfani, dai 0 ai 18 anni.

Il Centro Balducci ha conosciuto la Pediatria di Kimbondo grazie alla collaborazione con Oikos Onlus di Udine, che da ormai 7 anni è presente stabilmente con progetti di cooperazione all’interno di questa realtà. Sono molti i progetti realizzati per sostenere l’Ospedale-Orfanotrofio, negli ultimi anni ci si è concentrati sull’aspetto alimentare: con un numero così elevato di ospiti malati una sana alimentazione è di fondamentale importanza; si è deciso quindi di puntare sullo sviluppo dell’agricoltura e dell’allevamento nei terreni di proprietà della Pediatria, come quelli del Plateau de Bateke.

Nel 2017 il Centro Balducci ha presentato al bando di cooperazione internazionale della Regione FVG  il progetto DRAKE: Developpment Rural et Agricole à Plateau de BateKE, in partnership con la Pediatria di Kimbondo, Oikos Onlus e il Comune di Fagagna che da anni collabora nella R.D. del Congo. DRAKE è stato cofinanziato grazie alla L.R. 19/2000 della Regione Friuli Venezia Giulia e le attività sono iniziate ad ottobre 2017. Il progetto ha visto la realizzazione di numerose coltivazioni locali come pundu (manioca da foglia), fagioli, matembele (foglie di patata dolce), melanzane, arachidi, amaranto, pomodori e altri ortaggi insieme all’avvio dell’allevamento di diverse specie di animali da cortile: maiali, anatre, polli da uova e da carne, faraone, tacchini, conigli e 3 diversi tipi di pesce.

Il progetto ha reso quindi possibile, oltre all’acquisto dei capi di bestiame, la costruzione di una grande porcilaia e dei recinti per i vari animali nonché di 4 grandi stagni per la pescicoltura.

Inoltre si è deciso di sperimentare l’allevamento del Rhynchophorus phoenici, un tipo di larva commestibile, tipica dell’Africa sub-sahariana, impiegata soprattutto nell’alimentazione per la cura alla malnutrizione, piaga che affligge violentemente  i paesi come il Congo.

I lavori sono in corso e sono costantemente supervisionati dal cooperante di Oikos Onlus Manuel Castelletti, da ormai un anno e mezzo presente nella Pediatria di Kimbondo, insieme alla moglie Marta Battaini, infermiera, che si occupa della supervisione dello staff sanitario e in particolare dei bambini disabili e malnutriti.

Per la realizzazione del progetto è stato impiegato personale locale congolese (operai, agricoltori, muratori...) che hanno ricevuto un’adeguata formazione grazie alla collaborazione con l’Ente congolese Reejer e alla Global Orphanage Foundation, che ha fornito formazione soprattutto riguardo l’allevamento delle larve Rhynchophorus phoenici. Nei lavori agricoli sono stati coinvolti anche 5 ragazzi orfani e disabili che vivono presso la Pediatria di Kimbondo.

Grazie alle nuove coltivazioni e all’allevamento del bestiame, i bambini ospiti della Pediatria, abituati a mangiare solo riso bianco 2 volte al giorno, hanno potuto ricevere un’alimentazione più completa e ricca di vitamine e proteine.

L’obiettivo principale del progetto DRAKE è riuscire a rendere la Pediatria sostenibile dal punto di vista alimentare e contribuire anche alla sostenibilità economica del Centro Ospedaliero.

Inoltre le coltivazioni ad alto contenuto proteico come arachidi, fagioli e Rhynchophorus phoenici costituiscono una miscela ottimale per il trattamento e la cura della malnutrizione, utilizzato secondo la tradizione di tanti paesi dell’Africa sub-sahariana.

Il progetto si concluderà a settembre 2018, speriamo di poter continuare questa collaborazione per poter seguire gli sviluppi del Polo Agricolo e per aumentare l’impatto positivo nella lotta alla malnutrizione.


Calendario
<< < novembre 2019 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
Promozione Culturale
Ultime Notizie
Eventi futuri
Agenda anno in corso
Storico Eventi
Convegni
Premio Honor et Dignitas
 
I nostri percorsi
Riflessioni di Don Pierluigi Di Piazza
Immigrazione
Pace
Presentazione libri
Rete di diritti di cittadinanza
Video
 
Associazione - centro di accoglienza "E. Balducci" ONLUS
Piazza della Chiesa, 1 - 33050 Zugliano (Udine)
email: segreteria@centrobalducci.org