ROSA E NOIR SUL GRANDE FIUME
ROSA E NOIR SUL GRANDE FIUME
di William Bertoia
Centro Balducci, venerdì 9 novembre, ore 20.30
ROSA E NOIR SUL GRANDE FIUME
di William Bertoia
Centro Balducci, venerdì 9 novembre 2018, ore 20.30

Presentazione del libro di William Bertoia, Ed. KAPPA VU

Dialogheranno con l'autore Giuseppe Mariuz e il giornalista Paolo Medeossi

Leggerà alcuni brani la scrittrice Elena Vesnaver

Intervento musicale della cantautrice Consuelo Avoledo

Descrizione

Un borgo storico friulano, situato presso le rive del “Grande Fiume”, il Tagliamento. Diverse le storie che s’intersecano e diversi gli uomini che si avvicendano lungo le sue rive e nel suo vasto letto di ghiaie millenarie. Matteo, un ex emigrante ormai in pensione e Ringhio, il suo piccolo cane, ne sono i protagonisti, insieme a Teresa, vecchio amore appena ritrovato. La storia del loro nuovo rapporto, dolce, coinvolgente, vivificante, si intreccia con un dramma che si svolge tra le barene, i cespugli, i pioppi e la corrente del vasto Fiume. Quel luogo pieno di natura e di storia, meta delle passeggiate quotidiane e ispiratore con i suoi colori della passione di Matteo per la pittura, diventa improvvisamente scenario di una vicenda misteriosa e tragica. Così il rosa si volge in noir e i drammi del mondo entrano prorompenti nella tranquilla vita dei protagonisti e di tutto il borgo. La delicata storia d’amore dei due pensionati, sconvolta dalla scoperta di strani tumuli nel fiume, e l’indagine per capire le identità e i motivi di quelle strane morti, diventano la metafora del rapporto tra persona e società, tra indifferenza e solidarietà, tra egoismo e umanità. Un romanzo avvincente, che coinvolge il lettore in una trama che appassiona e fa riflettere.
Il ROSA:
… “Ciao Matteo, chiamami – disse con voce calda – abito nella vecchia casa dei miei, porta anche il cagnolino se vuoi, giocherà in cortile!” “Ciao Teresa, credo proprio che ci vedremo e… – aggiunse piano – ho bisogno di compagnia anch’io!”…
IL NOIR:
… passarono i giorni, la piena si esaurì e, a parte i rami e gli oggetti rimasti appesi ai cespugli, tutto tornò alla normalità. Del capanno erano rimasti solo tre pali, dei sei piantati saldamente e profondamente, ma niente altro, bisognava rifarlo se voleva ancora dedicarsi alla pesca di passaggio. Del cadavere che aveva visto passare, nessuna notizia…

Il libro sul sito dell'editore

Calendario
<< < novembre 2018 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
Promozione Culturale
Ultime Notizie
Eventi futuri
Agenda anno in corso
Storico Eventi
Convegni
Premio Honor et Dignitas
 
I nostri percorsi
Riflessioni di Don Pierluigi Di Piazza
Immigrazione
Pace
Presentazione libri
Rete di diritti di cittadinanza
Video
 
Associazione - centro di accoglienza "E. Balducci" ONLUS
Piazza della Chiesa, 1 - 33050 Zugliano (Udine)
email: segreteria@centrobalducci.org