Fermiamo la barbarie del decreto sicurezza
Fermiamo la barbarie del decreto sicurezza
Evento politico creativo
Trieste, lunedì 26 novembre, ore 17.30
Fermiamo la barbarie del decreto sicurezza
Evento politico creativo
Trieste, Teatro Miela
lunedì 26 novembre 2018, ore 17.30

La storia siamo noi. Con le nostre scelte, le nostre convinzioni, i nostri errori, i nostri ideali, le nostre speranze di giustizia che nessuno potrà mai sopprimere.” (Mimmo Lucano, sindaco di Riace)

Politici, Associazioni, artisti e cittadini, insieme in questa battaglia politica, culturale e di civiltà.

Artisti
  • Maurizio Zacchigna con Piero Pieri
  • Teo Verdiani
  • Sara Alzetta
  • Sara Beinat con Paoloparon
  • Coro sociale di Trieste
  • Marcela Serli
  • Aleksander Ipavec con Accross Border Group
  • Alessandro Mizzi
  • Andrea e Giovanni Zacchigna
  • Alejandro Bonn, Mark Kevin Barltrop, Klaus Martini
  • Maxmaber Orkestar
Sono gravissime le conseguenze derivanti dall'entrata in vigore del DL 113/2018, più noto come decreto Salvini o decreto (in)sicurezza che nei prossimi giorni sarà convertito in legge senza che il testo iniziale abbia subito alcun miglioramento (tutti gli emendamenti migliorativi, come è noto, sono stati rigettati e il dibattito parlamentare è stato stroncato dal voto di fiducia).
Le conseguenze della nuova legge, in termini sociali, culturali, occupazionali e di sicurezza saranno estremamente pesanti perchè la nuova norma destruttura il sistema dell'accoglienza, riduce i servizi, aumenta il numero delle persone straniere che rimarranno senza permesso di soggiorno e che verranno quindi forzatamente "clandestinizzate". Queste ultime, per sopravvivere, andranno ad ingrossare le fila del mercato nero del lavoro quando non dello sfruttamento estremo. In particolare l'abrogazione della protezione umanitaria colpirà, rendendoli irregolari, proprio i migranti più deboli e vulnerabili (persone malate o comunque fragili, stranieri ai quali era stata rigettata la domanda di asilo ma che avevano comunque trovato un buon inserimento lavorativo, ex minori non accompagnati et) che ovviamente rimarranno sul territorio, con conseguenze potenzialmente devastanti in termini di crescita della marginalità sociale.

L'evento sarà strutturato in modo meno tradizionale del solito, ovvero non sarà una conferenza o una tavola rotonda bensì gli autorevoli interventi che sono previsti si alterneranno a brevi performance artistiche (letture sceniche, pezzi musicali, performance teatrali) elaborate ad hoc per l'evento da parte di molti noti artisti della città e della regione che gratuitamente hanno scelto di manifestare in questo modo la propria profonda contrarietà alla deriva politico-sociale che la nuova legge intende produrre.



Calendario
<< < dicembre 2021 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
Promozione Culturale
Ultime Notizie
Eventi futuri
Agenda anno in corso
Storico Eventi
Convegni
Premio Honor et Dignitas
 
I nostri percorsi
Riflessioni di Don Pierluigi Di Piazza
Immigrazione
Pace
Presentazione libri
Rete di diritti di cittadinanza
Video
 
Associazione - centro di accoglienza "E. Balducci" ONLUS
Piazza della Chiesa, 1 - 33050 Zugliano (Udine)
email: segreteria@centrobalducci.org