Chi salva una bambina salva il mondo!
Chi salva una bambina salva il mondo!
di Alessandro Metz
10 maggio 2019
Chi salva una bambina salva il mondo!
di Alessandro Metz
10 maggio 2019

Chi salva una bambina salva il mondo! 

La retorica è sempre dietro all'angolo quando si parla di bambini, però è proprio contro i bambini e le bambine che oggi si combatte una guerra.
Due immagini di questi giorni.
La prima a Roma, Casal Bruciato. Una bambina in braccio alla madre, stanno correndo attorniate dalla polizia, tutto intorno persone, in prevalenza maschi. Fascisti.
Urlano, insultano e minacciano, tentano di colpirle.
 
La seconda immagine è nel Mar Mediterraneo, sulla Mare Jonio, una bambina in braccio alla madre, sedute e sorridenti. Intorno persone emozionate, qualcuno piange, emozioni forti, felicità.
Il contesto è importante e fa la differenza. Quello che colpisce è lo sguardo delle due bambine, gli occhi. Guardateli quegli occhi. Là dentro abbiamo il nostro futuro, le nostre paure, la nostra rabbia, la nostra frustrazione ma anche la nostra gioia, la nostra possibilità di salvezza.
Noi adulti dobbiamo decidere da che parte stare.

Riguardo gli occhi delle due bambine.
Mi viene da piangere, di rabbia per quella paura che vedo in una bambina che dovrebbe essere al sicuro, in una città occidentale, capitale europea e ricca di cultura, Roma.
Di emozione guardando la gioia che esprime una bambina che era in balia del mare, in fuga da un Paese in guerra, lei è la bellezza della vita.
Non so, forse basta guardare gli occhi per capire, quello che stiamo facendo. Rischio di essere banale e semplicistico, però d'ora in poi, per tutte le volte che non sono stato capace di farlo, guarderò gli occhi dei bambini, per capire e per vedere dove stiamo andando.

In questi attimi le persone a bordo della Mare Jonio verranno sbarcate, a noi rimane l'emozione e la gioia di quello che abbiamo vissuto, ma ci consegna anche una responsabilità enorme, quello di tentare di preservare quello sguardo e quella gioia.
Non so se ce la faremo, ma sarebbe criminale non provarci.


Alessandro Metz
(rappresentante del Fvg nella Direzione Nazionale di Legacoopsociali ed "armatore sociale" della nave Mare Ionio)



Calendario
<< < maggio 2019 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
Promozione Culturale
Ultime Notizie
Eventi futuri
Agenda anno in corso
Storico Eventi
Convegni
Premio Honor et Dignitas
 
I nostri percorsi
Riflessioni di Don Pierluigi Di Piazza
Immigrazione
Pace
Presentazione libri
Rete di diritti di cittadinanza
Video
 
Associazione - centro di accoglienza "E. Balducci" ONLUS
Piazza della Chiesa, 1 - 33050 Zugliano (Udine)
email: segreteria@centrobalducci.org