In ricordo di Don Gianni
In ricordo di Don Gianni

In questi giorni ricordiamo in modo particolare don Gianni ad un anno dalla sua morte. 

Mi permetto di esprimere alcuni pensieri del cuore in sintonia e continuità con quelli condivisi con diverse persone lo scorso anno nella veglia di preghiera all'aperto a San Giovanni e poi nel saluto (funerale) nella chiesa di Nimis. 

Padre Ernesto Balducci ci ricorda che c'è il tempo della profondità dell'essere, delle dimensioni più profonde e  quello dell'esistere cioè delle scelte della organizzazione della nostra vita. 

La memoria di don Gianni si colloca nel tempo permanente dell'essere che mette in relazione terra e cielo, dimensioni spirituali e scelte concrete che cercano di incarnarli. 

Nell'inno all'amore San Paolo ci evidenzia le tre dimensioni fondamentali: la fede, la speranza e l'amore ma la più grande di tutte è l'amore. Senza l'amore la fede si diluisce  in un vago spiritualismo o si manifesta in istituzione pesante, è l'amore che sollecita la fede a farsi concreta prossimità. Senza l'amore la speranza è labile ne viene animata e rafforzata dall'incontro con persone ed esperienze che animate dall’amore esprimono situazioni di umanità buona, condivisa e solidale. È l'amore che ha sollecitato e guidato don Gianni per quelle vie misteriose che ci ricorda Padre Turoldo a diventare prete, ritenendo così di seguire il Vangelo nel porsi al servizio delle persone.  È l'amore che ha provocato don Gianni a diventare prete operaio, a svestirsi da un ruolo avvertito come chiuso e separato per immergersi nella condizione degli operai e condividerla nei diversi aspetti. È l'amore con probabilità ispirato gli anche da don Milani, che l'ha sollecitato ad impegnarsi per favorire la formazione di giovani coscienze informate con verità, formate con profondità e apertura alla storia, alle diversità culturali e spirituali. 

Da qui il meeting di San Giovanni con la presenza di tante e tanti testimoni fra cui per esemplificare Rita Borsellino, Padre Turoldo, Don Luigi Ciotti, Don Tonino Bello, padre Balducci, Antonino Caponnetto; insieme l'avvicinamento alla comunità di Taize e all’esperienza della preghiera con la stessa che ancora continua. È ancora l'amore che ha sollecitato don Gianni ad assumersi l'impegnativo compito di Direttore della Casa Immacolata, della condivisione della vita di minori provenienti da alcuni Paesi del mondo, servizio non semplice vissuto con spirito di disponibilità e servizio.

Don Gianni nella sua vita di uomo e di prete ha vissuto il riferimento al Dio umanissimo di Gesù di Nazaret in mezzo alle persone; si è sentito credente e prete della Chiesa del Vangelo, del Concilio Vaticano II, di Papa Francesco. 

Una Chiesa umile e coraggiosa, profetica nell'annuncio fedele e coerente credibile nella testimonianza, con le porte aperte, accogliente tutte le persone, povera con i poveri, non clericale, non separata meno ancora privilegiata, libera dall'esibizione di titoli e onori. Spero, speriamo che l'amore che ha guidato don Gianni nella sua vita e nelle sue scelte gli sia stato nella profondità dei segreti dell'anima di orientamento, sostegno e conforto anche nella fase difficile e tribolata della sua vita; che gli abbia reso possibile quell’affidamento di tutta la sua vita di uomo di prete a quel Dio umanissimo di Gesù che sempre ci aspetta, accoglie, ascolta, riconosce e capisce. 

Condivido con voi questi miei vissuti come già avvenuto oggi nelle due celebrazioni a Zugliano alle 8 alle 10:30. Continuiamo a camminare insieme E certo Gianni cammina con noi.

È la forza dell’amore che ci guida, ci anima e ci sostiene nel cercare di porre segni di umanità buona e positiva; di continuare nell’impegno per la giustizia, l’uguaglianza, l’accoglienza, la pace la salvaguardia del creato.

Calendario
<< < febbraio 2024 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29    
 
Promozione Culturale
Ultime Notizie
Eventi futuri
Agenda anno in corso
Storico Eventi
Convegni
Premio Honor et Dignitas
 
I nostri percorsi
Riflessioni di Don Pierluigi Di Piazza
Immigrazione
Pace
Presentazione libri
Rete di diritti di cittadinanza
Video
 
Associazione - Centro di Accoglienza "E. Balducci" ODV ETS
Piazza della Chiesa, 1 - 33050 Zugliano (Udine)
email: segreteria@centrobalducci.org