Progetto "Accolgo... anche io"
Progetto "Accolgo... anche io"
Finanziato dalla Fondazione Friuli e Fondazione Migrantes
30 persone accolte

Grazie ai fondamentali contributi della Fondazione Friuli attraverso il bando Welfare 2022 e della Fondazione Migrantes con i fondi dell’8xmille, l’Associazione Centro di Accoglienza e di Promozione Culturale “Ernesto Balducci” ODV ETS di Zugliano (UD) è riuscita ad accogliere più di trenta persone (singoli e famiglie con bambini provenienti da diversi luoghi del mondo) che si trovavano in situazioni di disagio socio economico attraverso la presa in carico individualizzata durante tutto il 2022 e fino ad aprile 2023.

La presa in carico si è concretizzata nelle diverse aree, innanzitutto attraverso l’attivazione integrata di servizi finalizzati all’accoglienza (ospitalità nel Centro, erogazione di contributo adeguato in denaro per il  vitto e per generi di conforto, sostegno all’accesso ai servizi presenti sul territorio: iscrizione al SSN, iscrizione dei minori a scuola, inserimento nei servizi per l’educazione degli adulti, informazione  indirizzo e/o attivazione di corsi di alfabetizzazione e di lingua italiana fin dal primo momento dell’accoglienza, orientamento e accompagnamento al mercato del lavoro, informazione e accompagnamento nel disbrigo di pratiche burocratiche, amministrative e legali); attività che si svolgono avvalendosi delle competenze già acquisite in materia sia da parte di soggetti interni che da soggetti istituzionali.

Inoltre durante tutto il processo di accoglienza è stata di fondamentale importanza l’attivazione integrata di servizi finalizzati all’integrazione, quali il supporto alla formazione professionale, il supporto all’inserimento lavorativo, il supporto scolastico pomeridiano ai bambini in età scolare e inserimento nella scuola dell'infanzia dei bambini in età prescolare, l’attività di animazione e laboratoriale per bambini per aiutarli a superare eventuali difficoltà e/o traumi subiti.

Per riuscire a rispondere a tutte le istanze e ai bisogni emersi, l’Associazione ha lavorato in rete con altri soggetti istituzionali e non con i quali, pur nella piena autonomia di gestione, ha sottoscritto anche protocolli di intesa per il coordinamento delle accoglienze, ovvero di individuazione di strategie comuni e condivise per la realizzazione di un sistema integrato di programmazione degli interventi e delle risorse per la riqualificazione delle attività di accoglienza.

Per l’alfabetizzazione e l’apprendimento della lingua italiana per gli ospiti all’interno del Centro hanno operato diversi insegnanti volontari. Inoltre si è data continuità all’accordo di collaborazione (convenzione con il CPIA di Codroipo e di Udine) con la scuola pubblica durante l’anno scolastico. Nelle ore pomeridiane, per i bambini delle famiglie ospiti presso il Centro, in collaborazione e su indicazione dei docenti della Scuola statale, grazie alla disponibilità di diversi giovani volontari, è stato attivato un supporto e sostegno per un approfondimento degli argomenti e delle lezioni svolte a scuola e il Doposcuola, ulteriore servizio che esiste grazie all’appoggio e alla costanza di tanti insegnanti e docenti che prestano il loro servizio volontariamente. L’obiettivo del gruppo Doposcuola non è solo quello di seguire i bambini nello svolgimento dei compiti assegnati, ma anche quello di fornire loro delle occasioni socializzanti e perseguire miglioramenti nella loro specifiche competenze cognitive e culturali (per esempio lettura, comprensione dei testi scritti, risoluzione di problemi, etc.) per le quali facilmente si riscontrano degli svantaggi. Uno degli obiettivi più importanti è la sensibilizzazione delle famiglie e dei bambini circa l’importanza che rappresenta la scuola per loro e il loro futuro, in un contesto linguistico e culturale che li pone in una situazione di svantaggio rispetto ai coetanei italiani.

L’unicità dell’esperienza del Centro è legata anche al coinvolgimento di più di 50 persone volontarie che collaborano con il personale dipendente della struttura dedicandosi a tutti gli ambiti: accoglienza (aspetti organizzativi, gestione domestica, accompagnamento individualizzato per l’autonomia), cultura (organizzazione e gestione eventi), alfabetizzazione e insegnamento della lingua italiana, manutenzioni della struttura.

Delle persone accolte nel periodo grazie al contributo della Fondazione Friuli e della Fondazione Migrantes, sono stati auditi dalla Commissione territoriale 20 persone, di cui a 19 è stato riconosciuto lo status di rifugiato e a uno la protezione speciale; sono riuscite a trovare lavoro 13 persone, di cui 2 con contratti indeterminati e 8 sono riuscite ad uscire dall’accoglienza trovando abitazioni autonome.

Calendario
<< < aprile 2024 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
Promozione Culturale
Ultime Notizie
Eventi futuri
Agenda anno in corso
Storico Eventi
Convegni
Premio Honor et Dignitas
 
I nostri percorsi
Riflessioni di Don Pierluigi Di Piazza
Immigrazione
Pace
Presentazione libri
Rete di diritti di cittadinanza
Video
 
Associazione - Centro di Accoglienza "E. Balducci" ODV ETS
Piazza della Chiesa, 1 - 33050 Zugliano (Udine)
email: segreteria@centrobalducci.org