Invisibili ed escluse
Invisibili ed escluse
Report sulle persone fuori accoglienza a Udine
A cura di RETE DASI FVG e altre Associazioni

Democrazia è partecipazione. E forse questo ce lo stiamo dimenticando… è sufficiente vedere il numero di coloro che si recano alle urne alle tornate elettorali. Invece – ce lo ricorda anche la tematica scelta per la 50a Settimana sociale dei cattolici in Italia, che si terrà a Trieste dal 3 al 7 luglio e avrà come tema “Al cuore della democrazia: partecipare tra storia e futuro” –, invece, dicevo, partecipare è prendersi le responsabilità di uno sguardo che vada oltre i propri interessi personali o di gruppo, è avere a cuore la cosa pubblica, è prendersi cura dei diritti di tutti, perché – come affermava Gino Strada - “I diritti degli uomini devono essere di tutti gli uomini, proprio di tutti, sennò chiamateli privilegi”.

Con questa profonda convinzione molte realtà del Terzo Settore operano anche nel Friuli non per contrapposizione sistematica a un sistema, ma per dare il proprio contributo e collaborare, facendo la propria parte, affinché chi è in dovere di prendere le decisioni a livello politico possa avere un quadro completo e con uno sguardo dal basso, di chi opera sulla strada, tra la gente.

Franco Basaglia per altri versi chiamava questo “Welfare di comunità”: un modello partecipato e creativo di sviluppo locale sostenibile, dove le persone condividono le proprie idee, implementando politiche sociali innovative all’interno della comunità di riferimento.
Riteniamo che il faticoso lavoro che è stato presentato oggi 26 aprile 2024 alla stampa vada in questa direzione.

La Rete DASI - Diritti Accoglienza Solidarietà Internazionale del Friuli Venezia Giulia, nata a fine 2008 come rete di cittadine/i e organizzazioni della società civile impegnate nella tutela dei diritti delle persone migranti presenti sul territorio regionale, ha promosso il Report sulle persone fuori accoglienza a Udine, firmato da una dozzina di realtà: Rete DASI Fvg, in particolare Associazione ARUM, Associazione La Tela, Associazione Strada Facendo di Manzano, CeVI - Centro di Volontariato Internazionale, Centro di Accoglienza “Ernesto Balducci” di Zugliano, Comitato No Autonomia Differenziata Fvg, Comitato StopTTIP, Donne in Nero, CGIL, Ospiti in Arrivo, Rete Radié Resch e Time for Africa.

Il Report è frutto di una lunga indagine condotta a partire dalla fine della scorsa estate da attiviste e attivisti appartenenti a diverse Associazioni e descrive lo stato del sistema di accoglienza a Udine e in particolare la grave condizione in cui si trovano molti richiedenti asilo da tempo presenti in alcuni spazi dell’ex caserma “Cavarzerani”, ma non registrati tra le persone accolte in quel CAS.

L’intento è pertanto quello di offrire un contributo al miglioramento delle condizioni di vita di tutte le persone senza accoglienza e a quella dei richiedenti asilo presenti sul territorio comunale. Per questo motivo il Report si conclude con alcune richieste rivolte alla Prefettura e al Comune di Udine, istituzioni a diverso titolo coinvolte nella gestione dei fenomeni che il Report descrive.

Alla conferenza stampa sono intervenuti:
- Paolo Iannaccone, presidente del Centro Balducci, che ha fatto gli onori di casa e ha introdotto il Report;
- Rossella Marvulli, attivista indipendente, che ha parlato del metodo di lavoro utilizzato per il Report;
- Davide Castelnovo, volontario di Ospiti in Arrivo, che ha fornito brevemente dati generali sui CAS/SAI;
- Laura Pagliari, volontaria di Ospiti in Arrivo, che ha specificato la situazione delle persone fuori accoglienza alla Cavarzerani;
- Annalisa Comuzzi, volontaria della Rete Dasi e di Donne in Nero, che ha presentato le richieste alla Prefettura e al Comune di Udine;
- Gianfranco Schiavone, presidente ICS - Consorzio Italiano di Solidarietà e parte del direttivo del Centro Balducci, che ha tirato le conclusioni e aperto al dibattito.

Ora questo lavoro viene offerto agli organi competenti e all’intera cittadinanza perché contribuisca a portare scelte di umanità foriere di un futuro più dignitoso per tutte e per tutti. Riteniamo, infatti, - si conclude così il documento - "che la politica debba esprimere  coraggio, lungimiranza e capacità di progetto traducendo sul piano pratico i valori di solidarietà e giustizia sociale, dando sostegno alle persone più fragili e svantaggiate, troppo spesso condannate all'invisibilità e alla marginalità".

In allegato il Report sulle persone fuori accoglienza a Udine in pdf


Scarica PDF (2063kB)
Calendario
<< < luglio 2024 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
Promozione Culturale
Ultime Notizie
Eventi futuri
Agenda anno in corso
Storico Eventi
Convegni
Premio Honor et Dignitas
 
I nostri percorsi
Riflessioni di Don Pierluigi Di Piazza
Immigrazione
Pace
Presentazione libri
Rete di diritti di cittadinanza
Video
 
Associazione - Centro di Accoglienza "E. Balducci" ODV ETS
Piazza della Chiesa, 1 - 33050 Zugliano (Udine)
email: segreteria@centrobalducci.org