Approvati i referendum per l’acqua pubblica!
Approvati i referendum per l’acqua pubblica!
Comunicato stampa del Comitato Promotore Regionale del Referendum
“Con il via libera della Corte Costituzionale a due dei tre quesiti referendari promossi dal Forum italiano dei movimenti per l’acqua un’altra vittoria, dopo la raccolta delle firme, è stata conseguita” – così oggi il Comitato Promotore Regionale del Referendum Friuli Venezia Giulia commenta con soddisfazione la conclusione positiva dell’iter di ammissibilità dei referendum.

“A primavera 2010, in soli tre mesi di campagna, il referendum ha raccolto 1.400.000 firme in tutta l’Italia. Solo nel Friuli Venezia Giulia le firme raccolte sono state circa 34.000 attraverso una mobilitazione senza precedenti” prosegue la nota del Comitato.

“Abbiamo sempre detto che “si scrive acqua e si legge democrazia”, ovvero che, su un bene essenziale che a tutti appartiene, devono essere le donne e gli uomini di questo Paese a poter decidere: ora tutto questo diventa possibile e nella prossima primavera il popolo italiano potrà pronunciarsi e decidere su questo bene essenziale. La vittoria dei “sì” porterà ad invertire la rotta sulla gestione dei servizi idrici e più in generale su tutti i beni comuni: in caso positivo l’acqua  dovrà essere riconosciuta un bene comune e un diritto umano universale e non potrà continuare ad essere considerata una merce per i profitti dei capitali finanziari e delle grandi multinazionali.

E’ con grande soddisfazione che ci apprestiamo quindi a lanciare la fase decisiva della battaglia per la ripubblicizzazione dell’acqua, un percorso che ha permesso a questo Paese di confrontarsi con una nuova realtà: una amplissima mobilitazione sociale dal basso, senza padrini politici, senza potentati economici e nel più totale silenzio dei grandi mass media, che è riuscita ad imporre all’agenda politica e istituzionale un tema fondamentale come quello dell’acqua e che, per farlo ha costruito un percorso fatto di partecipazione e mobilitazione di tante donne e uomini alla loro prima esperienza di attivismo sociale, di connessione tra comitati locali, reti e associazioni nazionali, di collaborazione con numerosi Sindaci, Amministratori e Consiglieri di Enti locali.

Oggi più che mai, come Comitato Promotore Referendum, esigiamo un immediato provvedimento di moratoria sulle scadenze del Decreto Ronchi e sull'abrogazione degli AATO, un necessario atto di democrazia perché a decidere sull'acqua siano davvero gli italiani.

Attiveremo tutti i contatti istituzionali necessari per chiedere che la data del voto referendario coincida con quella delle elezioni amministrative della prossima primavera.

Chiediamo quindi alla nostra Regione, alle Province e a tutti i Comuni che anche in Friuli Venezia Giulia si fermi subito il percorso che aprirà la strada all’entrata dei privati nella gestione dell’acqua e che si attenda l’esito del referendum prima di effettuare scelte che potrebbero rilevarsi irreversibili e contrarie al volere dei cittadini.

Come noto, i due quesiti referendari ammessi sono quelli che prevedono l’abrogazione dell’art 23 bis del “Decreto Ronchi” che obbliga gli Enti locali a privatizzare il servizio idrico e quello che prevede che i cittadini paghino attraverso la bolletta dell’acqua una quota fissa destinata ai profitti dei privati.

Non è stato ammesso invece il quesito che avrebbe escluso le Società per Azioni nella gestione dell’acqua. Escluso anche il quesito sull’acqua presentato in modo separato dall’Italia dei Valori.

Il Comitato Promotore esprime una grande soddisfazione per questo importante risultato di democrazia che affida ora la decisione sulla privatizzazione dell’acqua ai cittadini.

Attendiamo le motivazione della Consulta sulla mancata ammissione del terzo quesito, ma è già chiaro che questa decisione nulla toglie alla battaglia per la ripubblicizzazione dell'acqua e che rimane intatta la forte valenza politica dei referendum.



Comitato Promotore Referendum Friuli Venezia Giulia

Per ulteriori informazioni
Clara Canci cell 347 1628663 - Marco Iob cell 335 444178


Calendario
<< < febbraio 2020 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
 
Promozione Culturale
Ultime Notizie
Eventi futuri
Agenda anno in corso
Storico Eventi
Convegni
Premio Honor et Dignitas
 
I nostri percorsi
Riflessioni di Don Pierluigi Di Piazza
Immigrazione
Pace
Presentazione libri
Rete di diritti di cittadinanza
Video
 
Associazione - centro di accoglienza "E. Balducci" ONLUS
Piazza della Chiesa, 1 - 33050 Zugliano (Udine)
email: segreteria@centrobalducci.org