GIUSTIZIA E MAFIE
GIUSTIZIA E MAFIE
La testimonianza di un protagonista della lotta contro la criminalità organizzata
CENTRO BALDUCCI - SABATO 26 FEBBRAIO - ORE 17.00

I luoghi dove la giustizia affronta le mafie sono quelli di frontiera, quelli più pericolosi per coloro che vi operano, ma anche quelli in cui più nette dovrebbero essere le differenze tra bene e male, tra giusto e ingiusto, tra buoni e cattivi.
Così, invece, non è.
E mentre continua a sopravvivere quella fascia grigia in cui vivono coloro che non partecipano alla vita mafiosa, ma non fanno neppure nulla per avversarla, sembra diventare sempre più potente la mafia che non si riconosce a prima vista, che non opera con la coppola e con la lupara, ma con l’economia, la finanza e la politica in un patto di mutuo soccorso che finisce per avvelenare la nostra società.
Antonio Ingroia è uno degli uomini che con più determinazione partecipa a questa nuova forma di lotta alle mafie e che deve subire non soltanto i rischi che derivano dalla malavita, ma anche gli intralci posti lungo la strada da una politica che talvolta poi risulta connivente con la delinquenza organizzata. Anche per far comprendere meglio questa situazione drammatica, che non è più soltanto appartenente alle zone dove le mafie si sono sviluppate, ma che tocca tutti noi, Antonio Ingroia ha scritto Nel labirinto degli dèi - Storie di mafia e antimafia in cui narra le sue vicende di magistrato dando una lezione di giustizia, di etica e di dedizione civile che è difficile dimenticare ,di una storia umana che contiene tante storie umane, a cominciare da quelle dei maestri e amici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Intervento di saluto
Augusto Failutti, Presidente del Centro Balducci

Introducono e coordinano
Pierluigi Di Piazza, Responsabile del Centro Balducci
Gianpaolo Carbonetto, Giornalista

Intervento
Antonio Ingroia, Procuratore aggiunto a Palermo

Dibattito
con l’intervento di Francesco Zinzone, Referente di Libera-Udine


Antonio Ingroia dal 2009 è procuratore aggiunto della Procura distrettuale antimafia di Palermo città dove è nato nel 1959 e dove si è formato professionalmente, a partire dal 1987, nel pool di Falcone e Borsellino che l’aveva espressamente voluto al proprio fianco. Sostituto procuratore a Palermo dal 1992 con Gian Carlo Caselli, si occupa di noti casi legati alla malavita organizzata, come il caso Contrada, e conduce processi di grande rilevanza sui rapporti tra la mafia e il mondo della politica e dell’economia. Una delle indagini che fanno capo a lui riguarda l’attuale senatore del PDL Marcello Dell’Utri, che avrebbe fatto da ponte tra mafia del sud e mondo imprenditoriale del nord, attraverso mafiosi come Salvatore Riina e i fratelli Graviano. In primo grado, nel 2004, Dell’Utri è condannato a nove anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa, e la sentenza è confermata in appello il 29 giugno 2010 con una riduzione di due anni; il senatore è però assolto per le condotte successive al 1992, poiché i giudici hanno giudicato non provato il «patto di scambio» politico-mafioso con Cosa Nostra. Durante l’indagine preliminare fu indagato anche Silvio Berlusconi, ma poi la sua posizione fu archiviata.
Ha scritto alcuni libri tra cui L’associazione di tipo mafioso (Giuffré, 1993), L’eredita scomoda. Da Falcone ad Andreotti: sette anni a Palermo (con Gian Carlo Caselli, a cura di Maurizio De Luca, Feltrinelli, 2001). C’era una volta l’intercettazione (Stampa Alternativa, 2009) e Nel labirinto degli dèi - Storie di mafia e antimafia (Il Saggiatore, 2010).

Scarica PDF (162kB)
Calendario
<< < ottobre 2021 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
Promozione Culturale
Ultime Notizie
Eventi futuri
Agenda anno in corso
Storico Eventi
Convegni
Premio Honor et Dignitas
 
I nostri percorsi
Riflessioni di Don Pierluigi Di Piazza
Immigrazione
Pace
Presentazione libri
Rete di diritti di cittadinanza
Video
 
Associazione - centro di accoglienza "E. Balducci" ONLUS
Piazza della Chiesa, 1 - 33050 Zugliano (Udine)
email: segreteria@centrobalducci.org